Tag Archives: 1° maggio

#1stofmay #labourfest

#1stofmay #labourfest – Arbeit macht frei – “work makes you free” was written on the Auschwitz gate. It is good not to forget that work is above all exploitation and we must fight because it is not. If there were real civilization, instead of rejoicing for those who find work, they would rejoice when someone can afford to no longer work … And then, in this “liquid society” the work is gone. There are only forms of economic subjection that reject the achievements and progress of the ’60s and’ 70s in a new and desperate social situation in which there is no longer the security of the middle class, but only the shapeless and sucking emptiness of a new “underclass” of precarious and without rights … When is the time for a new international?

#1maggio #festadellavoro – Arbeit macht frei – “il lavoro rende liberi” era scritto sul cancello di Auschwitz. E’ bene non dimenticare che il lavoro è soprattutto sfruttamento e bisogna combattere perché non lo sia. Se ci fosse vera civiltà, invece di gioire per chi trova lavoro, si gioirebbe quando qualcuno può permettersi di non più lavorare… E poi, in questa “società liquida” il lavoro non c’è più. Ci sono soltanto forme di sudditanza economica che respingono le conquiste e i progressi degli anni ’60 e ’70 in una nuova e disperata situazione sociale in cui non c’è più la sicurezza del ceto medio, ma solo il vuoto informe e risucchiante di una nuova “underclass” di precari e senza diritti… A quando il tempo per una nuova internazionale?