Tag Archives: moderni

Massoneria, mafia e oscurantismo

vitriol riflessioneSecondo alcuni stereotipi molto frequenti, massoneria, mafia e oscurantismo sono pressoché sinonimi. Il vero problema è che questa affermazione spesso ha margini di dolorosa verità. Il mito della massoneria come istituzione apportatrice di progresso risulta sempre meno credibile anche se, per comprendere le ragioni di questo deterioramento, bisognerebbe conoscere un po’ di storia massonica.

Tornando all’attualità, questo è l’incipit di un articolo  apparso su Sicilia Informazioni il 5 Marzo 2016 a firma di Alberto Di Pisa: “Di un progetto stragistico riferisce, all’udienza del 30 giugno 1999 davanti la Corte di Assise di Firenze, nel processo per la strage dei Georgofili, Gioacchino Pennino, uomo politico della Dc ma anche uomo d’onore e massone. Nella sua deposizione parla in particolare della presenza della massoneria all’interno delle istituzioni siciliane riferendo di relazioni tra la criminalità calabrese e siciliana istaurate proprio per mezzo della massoneria.”

L’articolo non è banale e invitiamo alla lettura integrale; tuttavia, si presta all’immediato manifestarsi dell’immagine stereotipa massoneria=potere occulto, senza alcuna distinzione tra quel ch’è stata la nobile Tradizione Massonica e la sua deriva (nel lessico latomistico: degenerescenza) che ha trasformato questa istituzione da laboratorio per il progresso in vestibolo del peggior oscurantismo. Il protocollo di unificazione tra GOI e GLRI (voluto dagli inglesi ma solo falsamente accolto da Bisi e Venzi in Italia, vedi articolo “Cosa succede nella Massoneria italiana“) va esattamente a confermare questa unità di intendimenti oscurantisti dei dissimulati nemici del popolo.

Per comprendere quel che qui viene detto, occorrerebbe che il Lettore fosse nella capacità di discernere tra “Antichi” e “Moderni”: ne consegue che dovremo accettare l’assoluta impossibilità di andare oltre in assenza di queste informazioni.

La citazione dell’articolo con cui abbiamo aperto questa riflessione è testimonianza dell’assoluto fallimento dell’istituzione massonica come strumento di progresso (e possiamo aggiungere che la supremazia del rito scozzese ne è la più evidente testimonianza, sebbene saranno in pochi a comprendere le ragioni di questa affermazione).

In ogni caso, siamo consapevoli dell’insegnamento dell’insuperato teorico dei mezzi di comunicazione di massa, Marshall Mac Luhan, per cui il media è il contenuto e, pertanto, nessun contenuto iniziatico autentico può passare attraverso i social network (ci dispiace molto per gli innumerevoli pretesi maestri che bighellonano su facebook) e, pertanto, la vera entità di quanto qui detto non potrà essere compresa che da pochi, invisibili e incogniti.